Gatto Atlantico

Home » Uncategorized » Enrico, Sergio Endrigo, la musica e altre storie

Enrico, Sergio Endrigo, la musica e altre storie


13221660_1195097703835641_8747802159290306949_n

 

Me lo ricordo quel giorno a Zagarolo. Che detta così può sembrare uno scherzo. Invece è un ricordo, di tanti anni fa. C’era il Festival Stradarolo organizzato dai Têtes de Bois e c’eravamo noi di Radioscrigno, con Timi e con Cristina. E poi c’era un giradischi e i potenti mezzi di Radio Rai. E c’erano Sergio Endrigo e Enrico de Angelis.

Li guardavo entrambi: uno era il grande Sergio, così amato da mio padre che cantava sempre partirà la nave partirà dove arriverà questo non si sa, sarà come l’arca di noè, il cane il gatto io e te. Che poi lui era amico di mio nonno Augusto, che gli vendeva il pesce buono a via del Leoncino e lui gli regalava i 45 giri. Che puntualmente venivano distrutti dai miei fratelli piccoletti quando io nemmeno ero nata.

Che mamma me lo disse quel giorno: e diglielo no, di tuo nonno. Ma quello era Sergio Endrigo e io ci avevo la secchezza delle fauci. C’era anche Stelio con me. Non stava bene quel giorno, ma mi aveva accompagnato e si era messo seduto sui gradini di una casa di quella piazzetta tiepida.

Che serata!

Poi – dicevo – c’era de Angelis, il mitico Direttore Artistico del Premio Tenco, quello che era stato il braccio destro di Amilcare Rambaldi; uno di quelli che mi faceva una soggezione, uh, e che gli potevo dire io lui? E Stelio mi dava della babbea, e va’ da sta gente, va’, va’; e no no e che gli dico io? Sto qua buona buona e metto questi dischi, lavoro, sorrido…

Mi sa che era il 2004. Sono passati dodici anni eppure mi sembrano molti di più. Soprattutto perché ora parlo anche troppo.

Non con Sergio Endrigo purtroppo. Ma con Enrico sì. CI ho parlato tante volte. Sono stata a casa sua a consultare il suo archivio per il libro che stiamo scrivendo, accolta come un’amica antica. Ci sono stata con Daniela. E lì abbiamo capito tante cose sul Club Tenco. Sulla sua storia. Su quello che persone come Enrico rappresentano per la sua esistenza così com’è: oasi di cultura, arte dell’incontro. Su quell’idea di Amilcare Rambaldi: non li vuole nessuno sti cantautori? Li prendo io!

Abbiamo capito molto altro, sfogliando giornali, foto, lettere dell’epoca…

Siamo ripartite con l’idea un po’ da donne del Sud che “a noi Enrico nun ce lo devono toccà”.

Questo è il mio blog personale quindi non ho problemi a dire che devono averlo toccato eccome. E lo devono aver fatto per parecchio tempo. Al punto che Enrico ieri si è dimesso.

E ora il Premio Tenco non ha un Direttore Artistico e soprattutto non ha più Enrico a mantenerne l’indipendenza, lo spirito libero, l’idea.

Ma questo è un problema interno al Club, che spero il Club saprà risolvere.

Io qua volevo solo dire pubblicamente che da quel giorno lontano ho scoperto tante cose su di lui; la principale è che Enrico è una bella persona. E che non vedo l’ora di essere insieme a San Benedetto, in giugno, al Festival Ferré, con Marie e Pino e Maurizio e Luca, Nicolas, Claude, Annie, Timi e Andrea, e Maria Cristina, a mangiare fritto ascolano e a parlare di musica e poesia.

Là dove l’aria che arriva dal mare è respirabile, caro Enrico.

Advertisements

1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informativa sui cookie

Questo blog potrebbe utilizzare cookie di terze parti di cui l’autore non è responsabile. Per maggiori informazioni sulla gestione dei cookie, vai alla pagina PRIVACY di questo blog. Lascia questo sito se non sei d’accordo o clicca su OK, qui in basso a destra, per proseguire la navigazione

►OK◄