Gatto Atlantico

Home » Uncategorized » Appunti politici

Appunti politici

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Blog che seguo

gennaio: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Annunci

Insomma, ormai è chiaro che il Movimento Cinque stelle si è venduto all’alleato e che questo incontro ha mostrato quello che abbiamo più o meno sempre detto in tanti: quel reclamare la fine di destra e sinistra andava a destra. Anche sui migranti il movimento è sempre stato ambiguo. Nella scorsa legislatura i deputati grillini venivano spesso frenati dallo stesso Grillo ogni qualvolta sembravano appoggiare qualcosa di sinistra o di civiltà. Mai dimenticare la vicenda delle adozioni delle unioni civili e il loro squallido tradimento. Ma va bene. So che esiste un’anima movimentista sincera, specie in certi militanti, al di là di una certa stizza e il loro continuare a tirar fuori il famoso “e allora il PD”, che non ho mai votato ma mantengo la lucidità per sapere che non si può dar a lui la colpa di anni e anni di governo feroce e di crisi endemica. Soprattutto in questi cinque anni il Pd non aveva la maggioranza da solo e governava con piccoli pezzi di centrodestra. Che al di là di certi disastri non ci sanno spiegare perché questo non andava bene mentre allearsi con la forza politica più retriva, volgare, populista, razzista, cattiva invece sì.
Il Movimento ha perso l’UMANITA’, la SOLIDARIETA’ verso chi soffre a un tavolo da gioco in cui ha vinto molto meno delle lenticchie.
E guardiamola questa quota cento che discrimina i lavoratori pubblici, mantenendo quella vecchia idea che siano da controllare, che siano fannulloni… questo stato etico pecoreccio… che assegna i 780 euro a chi ha le macchine da povero e non possiede case e non fa spese lussuose. A questo reddito di cittadinanza che non va a persone che vivono risiedono amano e pagano le tasse in Italia solo perché non sono italiani.

Il Movimento Cinque stelle intende la politica come qualcosa che deve controllare il tuo modo di vivere. Loro ti daranno i soldi, come un genitore la paghetta: ma li devi spendere bene. E questo bene lo decidono loro. Devi andare in giro con macchine antiche che inquinano anzi a piedi, anzi con le scarpe rotte ma non devi andare accattenno perché sennò arriva il vicesindaco che ti butta le coperte.

Pazzi. Pazzi voi, pazzi noi. Pazzo questo paese.

Voi della politica non sapete nulla. Siete destinati a sparire e a consegnare il paese ad altri anni oscuri, fino a che non resterà nemmeno l’osso.

Vergogna vostra. Vergogna nostra. Dicono che vi odio. No no. Vi disprezzo. è molto peggio. Vi disprezzo come disprezzo l’arroganza di chi vale quanto una caccola.
Dice: e l’arroganza di chi vale qualcosa?
Chi vale non si sognerebbe mai di lasciare 49 poveretti in mare. Andrebbe a prenderli a nuoto.

Immaginate l’alieno che dall’alto vede che un’intera civiltà che si chiama Europa, con i telefoni scintillanti all’orecchio che si strappa i capelli perché non sa dove mettere 49 povere anime. Ma ci tiene al richiamo delle radici cattoliche nella costituzione.
Annatevelaapijànderculo

Annunci

Informativa sui cookie

Questo blog potrebbe utilizzare cookie di terze parti di cui l’autore non è responsabile. Per maggiori informazioni sulla gestione dei cookie, vai alla pagina PRIVACY di questo blog. Lascia questo sito se non sei d’accordo o clicca su OK, qui in basso a destra, per proseguire la navigazione

►OK◄